Lavorazione storica saline di Cervia Fanghi trattamento termale Attrazione d' acqua Mirabilandia

Terme di Cervia E-mail

 

Anche le Terme di Cervia , come le Saline, risalgono agli etruschi, popolo dal quale i romani ereditarono la tecnica, e l'abilità, idraulica che permisero loro di costruire terme in tutto il loro impero come elemento fondamentale della vita civile.

Il termalismo ha avuto un ruolo molto importante nello sviluppo del turismo balneare di Cervia, infatti già prima degli inizi del XX secolo, grazie allo sviluppo della scienza medica, in Europa si diffuse l'idea (già ben nota agli antichi greci romani, ma poi dimenticata!) che alla salute giovino la vita all'aria aperta, il sole sulla pelle, l'acqua e l'aria di mare.

In seguito a questo, e ai progrssivi cambiamenti della società, anche la condizione della donna cambiò, e finalmente potè liberarsi di busti e corsetti che ne limitavano la respirazione, provocando svenimenti e fragilità fisica, per potersi dedicare liberamente alla ginnastica, tutelando, così, la propria salute futura.

A partire dall'Inghilterra la moda della salute e della ginnastica si diffuse in tutta europa, prima tra le classi più agiate e culturalmente evolute, per poi dilagare ovunque, e sulla scia di questa nuova ossessione tutti smisero di considerare il pallore e l'esile fragilità come segno seducente di femminilità: una nuova generazione di fanciulle abbronzate e sportive si affacciò sulla scena, chiedendo la patente di guida e l'accesso  ai mestieri di medico, insegnante e avvocato.

La “crème” della società europea si lasciò contagiare dalla mania della salute e iniziò a frquentare località termali di villeggiatura in cui sorsero hotels molto esclusivi e raffinati luoghi di divertimento come casinò, sale da ballo e teatri di operetta.

In Italia, dopo lo sviluppo del Lido di Venezia, di Abano Terme, di Sanremo ed altre località chic, ecco che i Maffei, una delle più importanti famiglie del milanese,  decisero di fondare una località balneare sulla selvaggia costa romagnola, con villette immerse nella pineta, a ridosso delle dune del lido, e così fu fondata Milano Marittima, la città giardino, progettata con bei viali larghi e rotonde esteticamente pregievoli, per farne una perla del turismo alla moda, frequentata anche da artisti e scrittori famosi  come  Dannunzio e Grazia Deledda.

A Cervia, in fondo al Viale Roma, sorse lo stabilimento balneare, il Kursaal, che era costruito come un vastissimo pontile in legno, dalla spiaggia al mare, decorato in stile Liberty, con le cabine per cambiarsi, il bar e il paliolato simile al ponte di una nave, dove di giorno si prendeva il sole, e la sera si ballava con l'orchestra in abito da sera. Questo, purtroppo, fu distrutto dall'ultima guerra, che si portò via anche tante altre cose, lasciando il posto al moderno turismo di massa dei nostri giorni.

Le nuove terme furono costruite al bordo della Pineta, vicino all'antico Santuario della Madonna del Pino, alimentate con una rete di canali che porta direttamente alla piscina termale l'acqua madre delle saline ed i fanghi scuri che si trovano solo qui.

La particolare densità salina di quest'acqua, e dei fanghi, permette di risucchiare l'acqua in eccesso dalle cellule dei tessuti umani, tonificando l'organismo e “asciugando”, in un certo senso, le ossa di chi soffre a causa dell'umidità assorbita negli anni vivendo in zone non salutari. L'effetto della piscina termale o dello speciale percorso vascolare, con studiate variazioni di temperatura, stimola la circolazione e serve da “ginnastica per le vene” che si rinforzano e tonificano, prevenendo le varici e aiutando il drenaggio contro la cellulite.

Anche l'effetto dermatologico è apprezzabile, e la pelle risulta depurata e normalizzata nelle sue secrezioni, il cui eccesso è spesso causa di acne e brufoli. Le Terme di Cervia producono, e vendono al pubblico, anche una linea cosmetica a base degli elementi attivi utilizzati nei trattamenti termali praticati qui.

Lo stabilimento si avvale di medici, massaggiatori e fisioterapisti di pluriennale esperienza e di personale specializzato nel settore, inoltre è possibile usufruire di alcune cure attraverso il servizio sanitario pubblico, e questo anche da parte di turisti residenti in altre regioni, purchè abbiano cura di procurarsi prima la documentazione adeguata e portarsela dietro. A tal fine invitiamo chi fosse interessato ad informarsi sul sito delle Terme di Cervia.